Cerca
Close this search box.

Quattro giorni di inattività alla CLASSEN: un risultato straordinario

Baruth. Fermo macchina alla CLASSEN: le linee di produzione di una parte del più grande impianto di laminati interconnessi del mondo sono rimaste ferme per quattro giorni. L'intera struttura produttiva dell'impianto HDF (pannelli di fibra ad alta densità) di Fiberboard GmbH è stata sottoposta a manutenzione dal 13 al 17 giugno 2021.

Dietro a tutto questo c'è un notevole risultato logistico. Un totale di 600 montatori esterni, tra cui elettricisti, meccanici e personale di pulizia provenienti da un'ampia gamma di fornitori di servizi, dovevano essere coordinati contemporaneamente nei locali dello stabilimento. CLASSEN ha messo a disposizione 60 container per spogliatoi e docce.

Allo stesso tempo, la conformità alle norme igieniche durante la pandemia di coronavirus è stata una priorità assoluta durante le fasi di preparazione e pianificazione. L'accesso ai dipendenti dei fornitori di servizi esterni è stato possibile solo dopo un test corona e con una speciale tessera di accesso digitale. CLASSEN ha messo a disposizione un portale online in diverse lingue per garantire che tutti fossero istruiti in anticipo sulle norme di salute, sicurezza e igiene. L'assistenza 24 ore su 24 è stata fornita da infermieri, paramedici, vigili del fuoco, personale addetto alla sicurezza e all'igiene.

Molte conversioni e modifiche sono state preparate già nelle settimane precedenti la fermata per risparmiare tempo durante il periodo di fermata per i lavori di installazione. Inoltre, nei mesi precedenti la revisione si sono tenute riunioni regolari, per lo più in videoconferenza a causa del coronavirus, per coordinare tutti i lavori dalla fase di spegnimento a quella di riscaldamento e avviamento, in modo da evitare interferenze tra i montatori e pericoli.

André Trebuth, responsabile tecnico di Fiberboard, ha coordinato gran parte dell'ispezione. Riferisce: “Anche il nostro amministratore delegato indossa una tuta da caldaista durante un'operazione del genere e dà un'occhiata al baricentro del sistema dall'interno! Dopo, di solito il mio telefono squilla. Alla fine, siamo orgogliosi di aver portato a termine l'operazione come previsto in un tempo record di 96 ore. E senza un solo caso di corona! Vorrei ringraziare tutto il mio team e tutte le persone coinvolte”.

Ogni ora di fermo prolungato avrebbe comportato per CLASSEN l'interruzione della produzione di pavimenti in laminato in tutto lo stabilimento. Ad esempio, è stato revisionato e modificato il sistema di sfibratura con un motore di azionamento da 10 megawatt per la linea di produzione e sono stati sostituiti i cuscinetti di tutte le macchine di grandi dimensioni. Sono state utilizzate anche gru per carichi pesanti fino a 300 tonnellate. Un'interruzione della manutenzione di questo tipo è necessaria ogni 1,5-2 anni. Ciò consente a Fiberboard di gestire i propri impianti di produzione con una disponibilità media del 95%. Nello stabilimento di Baruth, il Gruppo CLASSEN produce ogni anno 80 milioni di metri quadrati di pavimenti in laminato.

Puoi scaricare qui il materiale adatto all'immagine e usarlo liberamente: https://classengroup.com/wp-content/uploads/2022/06/CLASSEN_Garantiebestimmungen-fuer-Laminatboeden-italienisch-Juni-2022-1.pdf

Il progetto energetico di Baruth/Mark riceve un finanziamento per la pianificazione della rete di riscaldamento

Michael Kellner, Segretario di Stato parlamentare del Ministro federale dell'Economia e della Protezione del Clima, ha consegnato oggi la notifica di finanziamento per la pianificazione della rete di riscaldamento a Baruth e Mückendorf. La sovvenzione, pari a 631.761,50 euro, proveniente dal programma federale di finanziamento per reti di riscaldamento efficienti (BEW, Modulo 1), è destinata specificamente ai costi di pianificazione della rete di riscaldamento di Baruth e Mückendorf. La sovvenzione rappresenta un'importante pietra miliare per il progetto “Energia per Baruth”.

Leggi di più »

Il Segretario di Stato parlamentare viene a conoscenza di un progetto energetico pionieristico a Baruth/Mark

Michael Kellner, Segretario di Stato parlamentare presso il Ministero Federale per gli Affari Economici e la Protezione del Clima, ha visitato ieri Baruth/Mark per conoscere il progetto di approvvigionamento energetico locale per l'industria e i residenti del comune del Brandeburgo. Insieme al Gruppo Classen e ad altri partner, il Gruppo naturwind sta progettando la costruzione di un parco eolico, di una rete di riscaldamento e di un impianto di idrogeno. Il progetto "Energia per Baruth" persegue un approccio decentrato e olistico. Mira a rifornire l'industria e i residenti a livello regionale di elettricità e calore. L'energia eolica generata rimane al 100% nella regione.

Leggi di più »

More Posts

Il progetto energetico di Baruth/Mark riceve un finanziamento per la pianificazione della rete di riscaldamento

Michael Kellner, Segretario di Stato parlamentare del Ministro federale dell'Economia e della Protezione del Clima, ha consegnato oggi la notifica di finanziamento per la pianificazione della rete di riscaldamento a Baruth e Mückendorf. La sovvenzione, pari a 631.761,50 euro, proveniente dal programma federale di finanziamento per reti di riscaldamento efficienti (BEW, Modulo 1), è destinata specificamente ai costi di pianificazione della rete di riscaldamento di Baruth e Mückendorf. La sovvenzione rappresenta un'importante pietra miliare per il progetto “Energia per Baruth”.

Leggi di più »

Il Segretario di Stato parlamentare viene a conoscenza di un progetto energetico pionieristico a Baruth/Mark

Michael Kellner, Segretario di Stato parlamentare presso il Ministero Federale per gli Affari Economici e la Protezione del Clima, ha visitato ieri Baruth/Mark per conoscere il progetto di approvvigionamento energetico locale per l'industria e i residenti del comune del Brandeburgo. Insieme al Gruppo Classen e ad altri partner, il Gruppo naturwind sta progettando la costruzione di un parco eolico, di una rete di riscaldamento e di un impianto di idrogeno. Il progetto "Energia per Baruth" persegue un approccio decentrato e olistico. Mira a rifornire l'industria e i residenti a livello regionale di elettricità e calore. L'energia eolica generata rimane al 100% nella regione.

Leggi di più »